TIZIANA DE PIERO

 

Tiziana De Piero nasce a Pordenone il 26 settembre 1986 nel segno della bilancia, (con ascendente sagittario e luna in cancro tiene a precisare).

L'infanzia è caratterizzata dall'ossessione per i lungometraggi Disney, da cui tenta disperatamente di copiare i volti, mettendo in pausa le vhs. Come tutti i bambini anche lei ha un sogno nel cassetto, ma non è fare l'astronauta o la ballerina, è fare un lungometraggio Disney. Scopre ben presto però che l'animazione è in realtà il frutto di più figure professionali, e quindi ripiega sul fumetto, idealizzato mezzo d'espressione individuale.

Scopre subito dopo l'universo degli anime, grazie ai cartoni del pomeriggio come Dragonball, Sailor Moon, Lady Oscar e l'elenco sarebbe troppo lungo... approdando ben presto alla lettura dei manga, dove Rumiko Takahashi e Masakatsu Katsura diventano i maestri preferiti.

I primi tentativi di realizzare dei fumetti risalgono al periodo delle scuole superiori e all'incontro con Marta Bottos, brillante mente bacata, con la quale scrive e disegna numerose storie che rimangono (per il bene di tutti) nascoste in un cassetto. Nel 2004 incontra per la prima volta l'associazione culturale Fame Comics, che scorge nelle due del potenziale su cui lavorare. Essendo però un'indecisa cronica (come molti bilancia) non si dedica unicamente al fumetto, ma preferisce piuttosto concentrarsi nello studio. Concluso il liceo socio-psico-pedagogico con ottimi voti si iscrive a beni culturali e poi alla specialistica in storia dell'arte uscendo con un sudatissimo 110 e lode e una crisi esistenziale vista l'inutilità della sua cultura nel mercato italiano del lavoro.

Nel frattempo il fumetto rimane un pensiero fisso e un'esigenza, che riesce a sfogare disegnando i primi episodi della serie “Storia della panka” per il periodico LDP e due albi autoconclusivi: “Gang” e “Giovani Streghe”, per Fame Comics, di cui diventa socia nel 2007.

Attualmente ha disegnato un nuovo albo per Fame Comics, “Tempora”.